Dopo Stati Uniti e Canada, rispettivamente con l’Esta e l’eTA, anche l’area Schengen sta valutando l’ipotesi di istituire un visto elettronico per l’accesso di tutti i cittadini provenienti da Paesi extra UE.

Come riporta l’Ansa, il visto, che sarà presumibilmente denominato Etias in seguito all’entrata in essere del Sistema europeo di informazioni e autorizzazione di viaggio dal 2020, dovrebbe avere un costo di cinque euro e valere per tutti i cittadini non appartenenti all’UE intenzionati ad entrare nell’area Schengen senza visto per soggiorni brevi.

La validità del visto dovrebbe essere di 5 anni e il suo ottenimento avverrebbe compilando un questionario online ed effettuando il pagamento. Attraverso raccolta di questi dati, l’Etias effettuerà una verifica tramite database nazionali ed europei per determinare lo stato della persona e confermare la sua idoneità all’ingresso nell’area Schengen.

Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *