Zoom chi sono i super travelers Travelgood

Uno studio di Skift (il magazine internazionale di travel industry) rivela interessi, abitudini e stili di viaggio di una nuova generazione di viaggiatori.

“Super” viene dal latino “sopra” e in effetti normalmente viene utilizzato per indicare qualcosa che è al massimo, che è il meglio, che è appunto sopra quelli che potremmo definire i livelli normali. Ecco, i Super Travelers sono questo, “super viaggiatori” e sono i rappresentanti di una nuova generazione – fino a prova contraria – di nostri e vostri clienti.

Si trovano al centro di quel processo, oramai decennale, di democratizzazione del viaggio, dove nessuno più dipende dalle informazioni dei fornitori. I Super Travelers sono al centro di quell’epoca che fa di loro persone consapevoli e diversamente attente a ciò che li circonda. Per questo sono clienti ad alta aspettativa, ad alta preparazione, ad alta connessione, ad alto mantenimento.

Sono “demanding” si dice, ovvero clienti molto esigenti e avidi. E in effetti, detta così, sembra non esserci molta differenza rispetto al cliente che già conosciamo. In realtà la differenza c’è, ma potrebbe non vedersi! I Super Travelers sono molto diversi dai loro genitori. Appartenendo a una generazione diversa, hanno una consapevolezza maggiore, una sensibilità rinnovata, hanno un rapporto simbiotico con il virtuale e la connessione. Sono definiti “smart” e “digital“.

D’altro canto sono anche davvero identici ai loro genitori. I Super Travelers cercano nell’agente di viaggio una ed una cosa sola: sentire di aver preso a cuore l’istanza che c’è dietro a un particolare viaggio. I Super Traveler vogliono veder realizzati i propri sogni di viaggio. Per questo vedono nell’agente di viaggio un esperto che possiede senza ombra di dubbio la soluzione a tutte le esigenze di viaggio. L’agente di viaggio, per come lo vede il Super Traveler, lo farà sentire dentro al viaggio, facendo coincidere aspettative e realtà, ancor prima che il viaggio inizi.

Ecco, anche i Super Travelers, alla fine si ricorderanno di come – grazie a voi – si sono sentiti appagati e soddisfatti sul volo di ritorno.

Skift nel 2016 ha creato un Supertravel Manifesto. Lo abbiamo letto e lo abbiamo tradotto in modo non propriamente letterale ma facendo sì che, anche in un contenuto cosi di marketing, alcune parole possano farci pensare. Super Travelers Manifesto: questo è quello che che chiede la nuova generazione di viaggiatori Super Traveler:

  1. Vogliamo fonti autentiche di cui fidarci per costruire la nostra esperienza di viaggio
  2. Ricerca, pianificazione e scoperta non sono ciò che viene prima dell’esperienza di viaggio, è l’esperienza di viaggio
  3. Vogliamo veri riconoscimenti per la nostra fidelizzazione: trucchetti e finti benefici generano solo infedeltà
  4. Il viaggio è arricchimento personale, ma si può concretizzare solo attraverso la condivisione delle esperienze con altri.
  5. Apprezziamo uscire dagli schemi e dai circuiti banali ma ci piace anche la normalità.
  6. Vogliamo brand ed interlocutori autentici che si preoccupano veramente di noi e delle comunità sulle quali hanno un impatto.
  7. Cerchiamo sostegno e aiuto per la parte complessa del viaggio ma vogliamo che ci concediate di trovare la nostra personale visione del viaggio.
  8. La tecnologia e la connettività sono un ottimo sostegno alla nostra esperienza di viaggio, ma senza esagerare.
  9. Vogliamo che l’elemento umano resti prevalente rispetto a ogni altro aspetto ed esperienza
  10. Dopo il viaggio, vogliamo tornare alla nostra vita normale sentendoci realmente cambiati ed ispirati.
Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *