Zoom Cina-leader-del-turismo-mondiale-entro-il-2030 Travelgood

Il continente asiatico si sta sviluppando di anno in anno, sia dal punto di vista culturale che economico. Anche gli operatori travel hanno assistito alla crescita che la Cina ha vissuto negli ultimi 30 anni. Secondo i dati del World Travel Monitor condotto da IPK International, sarà proprio la Cina la destinazione turistica principale nel mondo entro il 2030, superando anche Francia e Stati Uniti. 

La Cina come faro del turismo mondiale entro il 2030. Perché?

La ragione di questo successo sembra risiedere nello sviluppo della classe media asiatica, che guida il mercato dei viaggi. Unita a ciò vediamo anche la semplificazione burocratica e la diminuzione delle restrizioni sui visti. In questo modo sono incentivati gli spostamenti da e verso la Cina. Secondo quanto riporta il report Megatrends Shaping the Future of Travel, infatti, nei prossimi anni i viaggiatori cinesi nel mondo raggiungeranno una cifra da capogiro: 700 milioni. Oltre al mercato turistico estero, si svilupperà anche quello interno, con una crescita del turismo domestico.

Ricordiamo che se Shanghai è stata meta di Expo 2010, Pechino è stata la città scelta come sede per l’edizione XXIX delle Olimpiadi solo due anni prima. Questi importanti eventi, famosi a livello mondiale, hanno contribuito allo sviluppo non solo del paese in se, ma anche del settore turistico. Sono aumentate le strutture alberghiere, così come i servizi offerti ai visitatori. La prossima sfida che dovrà affrontare la capitale cinese saranno i XXIV Giochi Olimpici Invernali, che avranno luogo nel 2022 sempre a Pechino.

Cina e turismo, qualche dato interessante

Già nel 2017 la Cina aveva registrato una crescita del 5% e da gennaio ad agosto 2018 la domanda di turismo da parte del paese aveva visto un aumento dell’8%. La maggior parte dei viaggi risultano essere quelli al’interno della stessa Asia. Questo continente infatti è leader del turismo mondiale, trainato proprio dalla Cina con il suo +13%.

I viaggi al di fuori del continente sono cresciuti del 10%. L’Europa costituisce solo il 4%, subendo quindi un piccolo ridimensionamento rispetto agli anni passati. Le mete preferite dai turisti cinesi sono però Spagna e Regno Unito. Sono diminuiti anche i viaggi verso le Americhe, registrando un -1%. i turisti cinesi, infatti, amano viaggiare in paesi facenti parte del loro stesso continente: Thailandia, Vietnam, Malesia, Cambogia e Laos.

Per quanto riguarda il turismo all’interno della Cina, oltre alle mete classiche, destinazioni non solo di turisti occidentali, ma degli stessi cinesi che vivono nell’entroterra del paese, si stanno sviluppando anche mete alternative.

Non solo, quindi, Pechino, con la muraglia cinese e la città proibita. Shanghai famosa per la passeggiata lungo il fiume dove ammirare lo skyline dei grattacieli (Bund), o Xi’An, con l’esercito di terracotta. Città come Chengdu, famosa per i panda, o Hangzhou che si affaccia sul poetico Lago Occidentale, registrano dati sempre più alti di visitatori.

Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.