Per chi è stanco del solito hotel ed è disposto a sopportare qualche stranezza e forse un pizzico di scomodità non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Ai quattro angoli del mondo si possono trovare dieci alberghi davvero particolari.

Sheraton Huzhou Hot Spring Resort . Si trova in Cina ad Huzhou sul Lago Taihu tra Nanchino e Shanghai. La sua forma è curiosa, ricorda ad alcuni una ciambella, tanto che l’albergo è stato soprannominato “Doughnut Hotel” (hotel ciambella). I suoi 27 piani fuori dall’acqua e due sotto il livello della superficie, contengono appartamenti lussuosissimi: uno ha addirittura pavimenti di giada.

Tianzi Hotel. Costruito nel 2001 in Cina nella provincia di Hebei, questo edificio di 10 piani raffigura tre divinità che simboleggiano la buona fortuna, la prosperità e la longevità. E’ il più grande edificio al mondo di questo genere: la divinità sulla sinistra regge nella mano un frutto che contiene una intera suite.

Capsule Value Kanda, Tokyo – Giappone. Un hotel decisamente non adatto a chi soffre di claustrofobia, con le sue capsule tutte identiche collocate fianco a fianco. Il prezzo medio per un pernottamento è di meno di 40 euro.

Palacio de Sal, Uyuni – Bolivia. Questa intera struttura è costruita nel sale, come pure la gran parte dell’arredamento. La struttura dispone di una grande lobby, di 16 stanze con bagno privato, riscaldamento centrale ed elettricità. La specialità del ristorante è il pollo, naturalmente cotto al sale.

The Dog Bark Park Inn, Idaho – USA. Un curioso bed and breakfast tutto dedicato naturalmente agli innamorati dei cani. La struttura è ospitata in un edificio a forma beagle, nel quale si entra da un balcone situato al secondo piano. Quattro posti letto, naturalmente, pet-friendly.

The Library Hotel, New York, USA. Dedicato ai booklovers di tutto il mondo, l’albergo è strutturato come una vera biblioteca, in cui ogni piano è dedicato a una delle dieci categorie del Dewey Decimal System, in base al quale vengono ordinati i libri (ad esempio Tecnologia, Letteratuta, Arti, ecc.) mentre ogni stanza ospita una particolare collezione di libri della categoria di quel piano. Naturalmente ci sono sale di lettura, un giardino dei poeti e un angolo per gli scrittori.

No Man’s Fort, Solent – Gran Bretagna. Uno degli alberghi più curiosi del Regno Unito, ricavato in un forte vittoriano in alto mare. si trova nel mezzo del Solent, a un miglio e mezzo dall’Isola di Wight. Data la sua posizione, si può dire che la quiete sia davvero assicurata!

Sandcastle Hotel, Veymouth – Gran Bretagna. Vi appassionano i castelli di sabbia? Provate a dormirci dentro. In Gran Bretagna nel 2008 è stato costruito un intero resort esclusivamente di sabbia: ne sono servite circa 1100 tonnellate.

Crazy Bear, Beaconsfield – Gran Bretagna. Un albergo che si ispira alle atmosfere del Moulin Rougee di Las Vegas. Tra le altre bizzarrie di questo hotel, una scala decorata con elementi vegetali ricoperti da una lamina d’oro a 24 carati.

Das Park Hotel, Linz – Austria. Avreste mai pensato che un tubo di cemento potesse essere una residenza confortevole? Questo albergo austriaco ha utilizzato addirittura una serie di condotte fognarie per realizzare delle camere perfettamente funzionali e anche comode, in perfetto stile post industriale.

Crane Hotel, Harlingen – Paesi Bassi. La location non è probabilmente delle più glam, visto che ci troviamo nei docks di un porto industriale, ma tutto questo perde di importanza non appena ci si ritira nella stanza rotante collocata alla sommità di questa straordinaria gru.

Francesca Telloli

Francesca Telloli

Account Manager | Tourism Department

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *