Il 2017 è l’anno della consacrazione dei robot come assistenti di viaggio. A rivelarlo è Amadeus Italia, attraverso il suo amministratore delegato e direttore generale Francesca Benati, che sostiene come il futuro sarà sempre più influenzato dall’intelligenza artificiale.

Dalle tecnologie che si indossano ai chatbot (assistenti virtuali che interagiscono con l’utente), passando per l’analisi dei big data e l’incremento degli acquisti da mobile, il mercato è in continuo mutamento. Questo comporta una rivalutazione della figura umana nella sua utilità nel fornire supporto al viaggiatore: le soluzioni software e le continue evoluzioni tecnologiche puntano sempre più a sostituire l’intervento umano a favore di processi automatizzati più sicuri, efficienti e puntuali.

I chatbot, ad esempio, sono una soluzione informativa direttamente accessibile dagli utenti in viaggio che, al posto di comporre un numero di supporto e attendere minuti interminabili per sapere dove si trova la farmacia di turno, possono comodamente ricevere l’aiuto di un assistente virtuale che risponde all’istante.

Le tecnologie indossabili sono un’altra grande componente di questo enorme mutamento in atto: ciò che sottolinea Benati è la necessità di rendere questi strumenti “connessi” e non lasciarli isolati, così da evitare la fornitura di un servizio che non apporta alcun valore aggiunto.

Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *