Zoom Mete-Carnevale-in-Italia Travelgood

Cerchi le mete più selezionate dove festeggiare il Carnevale in Italia così da proporle ai tuoi clienti in agenzia? Sicuramente in questi giorni ti sarà già arrivata qualche richiesta per un weekend o una settimana all’insegna dei festeggiamenti goliardici. Da Venezia a Ivrea, da Cento a Viareggio e Manfredonia, un viaggio da Nord a Sud dello stivale per scoprire gli appuntamenti da non perdere. A Carnevale ogni scherzo vale ma noi di Travelgood siamo sempre pronti a fornirti le destinazioni più trend del momento per non farti sfigurare con i tuoi viaggiatori!

Difficile stilare un elenco dei Carnevali più antichi o più belli d’Italia: da Nord a Sud Italia, sono tante le manifestazioni folkloristiche e internazionali, grandi e piccole, sentite e partecipate, che celebrano la “settimana grassa”. Senza considerare i vari “funerali dei Carnevali” che celebrano la fine dei festeggiamenti in maschera. Travelgood ti segnala una selezione delle migliori mete dove festeggiare Carnevale, tra le più caratteristiche, antiche e colorate d’Italia. In questo modo potrai organizzare il giusto pacchetto viaggi di Carnevale per il tuo cliente. La selezione è completa di date aggiornate al 2019 e dettagli sulle manifestazioni.

1. Il Carnevale di Venezia

Dal 16 febbraio al 5 marzo marzo 2019

Venezia è la patria del Carnevale per antonomasia. Ogni anno La Serenissima apre le sue calli, corti e campielli alle migliaia di turisti di tutto il mondo pronti a godersi i numerosi eventi carnevaleschi. Dalla Festa Veneziana sull’Acqua, il Carnival Street Show di Mestre e il Corteo e la Festa delle Marie. Per oltre due settimane Venezia sarà animata da spettacoli musicali, performance teatrali, sfilate di maschere, fino al 5 marzo con la celebrazione conclusiva.

Zoom Mete-Carnevale-in-Italia Travelgood

Domenica 24 febbraio e domenica 2 marzo non mancheranno i tradizionali voli dal Campanile di Piazza San Marco. Quest’anno l’ormai convenzionale Volo dell’Angelo si arricchisce e il pubblico potrà assistere anche all’eccezionale Volo del Guerriero, novità del Carnevale 2019.

Maggiori informazioni sugli eventi: carnevale.venezia.it

2. Il folkloristico Carnevale di Sciacca (Agrigento)

Dal 28 febbraio al 5 marzo marzo 2019

Lo storico Carnevale di Sciacca, in Sicilia in provincia di Agrigento, vanta origini antichissime. Risale infatti all’epoca romana quando venivano festeggiati i Saturnali, le festività pagane legate al culto del dio Saturno. Il Re del Carnevale è Peppe Nappa, una maschera burlesca e giocosa, alla quale vengono simbolicamente affidate le chiavi della città direttamente dal sindaco di Sciacca. A bordo del suo carro, Peppe Nappa distribuisce agli spettatori vino e salsicce arrostite.

Per sei giornate (28 febbraio -1-2-3-4 e 5 marzo), il centro storico del paese, che si trova a pochi km dalla magnifica Valle dei Templi di Agrigento, si trasforma in un vero e proprio teatro a cielo aperto. Qui, fino a notte fonda, si alternano parate di carri allegorici su cui montano personaggi meccanizzati in cartapesta e gruppi mascherati che ballano vorticosamente al ritmo di caratteristici inni. Alla creazione dei carri, delle musiche, delle coreografie e dei testi contribuisce anche l’Istituto d’arte di Sciacca al carnevale locale. Una festa popolare all’insegna del divertimento che richiama ogni anno numerosi turisti.

Puoi leggere di più a questo indirizzo: www.sciaccarnevale.it

3. Il Carnevale di Fano (Pesaro e Urbino)

dal 17 febbraio al 6 marzo 2019

Dai carri piovono caramelle e cioccolatini. È il famoso “Getto”, lo storico lancio di dolciumi che caratterizza il Carnevale di Fano e che ogni anno riempie le tasche dei tanti golosi che si ritrovano nella cittadina marchigiana per festeggiare insieme quello che pare essere – secondo un manoscritto datato 1347 – il più antico carnevale d’Italia. Il tema di quest’anno è il Colore delle Donne e la manifestazione avrà come madrine 3 figure femminili di rilevanza: Emanuela Aureli, Gessica Notaro e Annalisa Minetti.

Puoi trovare maggiori info sul Carnevale di Fano su: www.carnevaledifano.com

4. La Sartiglia, il Carnevale di Oristano

dal 3 al 5 marzo marzo 2019

La Sartiglia di Oristano è la giostra equestre in maschera che caratterizza il Carnevale a Oristano, in Sardegna. Stando alla tradizione tramandata oralmente, la Sartiglia si svolge da sempre ogni ultima domenica e martedì di carnevale. La prima giornata di festa è organizzata dal cosiddetto Gremio dei Contadini, mentre la seconda dal Gremio dei Falegnami (le due corporazioni della città). La festa si sostanzia di due momenti topici: La corsa alla Stella è una sfida tra cavalieri mascherati impegnati in una breve ma intensa discesa per la via principale del centro storico, intenti a infilzare una stella sospesa in aria e in groppa al proprio cavallo; il secondo momento cruciale è quello delle Pariglie, dove i cavalieri a gruppi da 3 si esibiscono in evoluzioni acrobatiche in corsa sui loro cavalli.

Zoom Mete-Carnevale-in-Italia Travelgood

Sempre più appassionati vengono richiamati da questa antica tradizione carnevalesca, attirati non solo dall’atmosfera festosa ma sopratutto dal vino tipico di Oristano, la Vernaccia e dai dolci di Carnevale, i mostaccioli e le zippole.

Qui trovi maggiori informazioni sulla Sartiglia di Oristano: www.sartiglia.info

5. Il Carnevale di Putignano (Bari)

dal 17 febbraio al 5 marzo 2019

Farinella, col suo buffo cappello a due punte è la maschera tradizionale del Carnevale di Putignano. Spettacolari le 4 sfilate dei carri allegorici, frutto del lavoro certosino di oltre 800 persone che, durante tutto l’anno nel freddo degli hangar, raccolgono la carta, producono le colle utilizzando solo acqua e farina, dando vita così a delle sculture alte quasi 20 metri.

Il martedì grasso segna la fine dei bagordi carnevaleschi con i tradizionali 365 rintocchi della campana dei Maccheroni, un’enorme campana di cartapesta che segnala l’ultima ora prima della fine dei festeggiamenti e l’inizio del periodo quaresimale. Oltre 50 sono gli eventi collaterali di musica e teatro che si svolgono nelle strade e nelle piazze del centro cittadino.

Info: www.carnevalediputignano.it

6. Il Carnevale Ambrosiano di Milano

Dal 5 al 10 marzo 2019

A Milano, in genere, si festeggia il Carnevale quando nelle altre città italiane è già terminato. Nel rito ambrosiano, osservato nella maggior parte delle chiese dell’arcidiocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine, il periodo quaresimale inizia con la prima domenica di Quaresima, il 10 marzo 2019. L’ultimo giorno di Carnevale è il sabato, quattro giorni dopo rispetto al martedì grasso in cui termina il Carnevale celebrato dove si osserva il rito romano.

All’origine di questo calendario particolare risiede una richiesta specifica di Sant’Ambrogio che in pellegrinaggio lontano da Milano abbia fatto richiesta alla popolazione di attendere il proprio rientro per poter dare inizio alle celebrazioni della Quaresima. Verosimilmente potrebbe essere dettata dal prolungarsi di guerre o carestie o pestilenze o dalla transizione dal calendario giuliano al calendario gregoriano avvenuta solo nel 1582.

Nel tempo, il Carnevale di Milano è diventato famoso per le maschere tradizionali quali, Pierrot, Beltrame, Meneghino e Cecca. Le manifestazioni carnevalesche si sviluppano durante tutta la settimana ambrosiana e coinvolgono tutto il territorio comunale dal centro alla periferia con sfilate e spettacoli serali in piazza.

Qui trovi maggiori informazioni sugli eventi del Carnevale di Milano: www.comune.milano.it

7. Il Carnevale d’Europa di Cento (Ferrara)

Dal 10 febbraio al 10 marzo 2019

Un mese esatto di divertimento caratterizza il Carnevale di Cento in Emilia-Romagna in provincia di Ferrara. Nella suggestiva cornice di Piazza Guercino, per ben 5 fine settimane, sfilano splendide creature di cartapesta, maschere, gruppi in costume, ballerine e percussionisti. Divenuto Carnevale d’Europa, dal 1990 la manifestazione è diventata un evento folcloristico importante, grazie al gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro dove per alcuni anni sfilavano maschere del carro vincitore dell’edizione precedente e alla costante presenza di personaggi dello spettacolo italiano e internazionale.

In realtà, il Carnevale di Cento è noto già dal 1600, grazie ad alcuni affreschi del famoso pittore Gian Francesco Barbieri detto il Guercino. Il gran finale si tiene, come sempre, l’ultima domenica di Carnevale, con la proclamazione del carro vincitore ed il tradizionale rogo di Tasi, maschera tradizionale cenetese. Prima di venire bruciato davanti alla Rocca, Tasi legge un testamento nel dialetto locale dove lascia i suoi averi ai personaggi più in vista della città.

Qui trovi i dettagli del Carnevale di Cento: www.carnevalecento.com

8. Lo storico Carnevale di Ivrea (Torino)

dal 17 febbraio al 6 marzo 2019

Conosciuto soprattutto per la sua famosa Battaglia delle arance, il Carnevale d’Ivrea intreccia storia e leggenda e coinvolge migliaia di persone che si ritrovano insieme per ricordare un episodio di liberazione dalla tirannide, che risale al Medioevo. Ogni anno il Carnevale di Ivrea presenta elementi di novità, ma la tradizione rimane ben ancorata a due elementi: la sfilata del corteo storico con le maschere tipiche e la famosa battaglia delle arance.

La battaglia delle arance di Ivrea ha luogo gli ultimi tre giorni di Carnevale, ovvero domenica, lunedì grasso e martedì grasso. Rappresenta il momento più spettacolare dell’intera manifestazione, motivo di richiamo turistico annuale per migliaia di visitatori, che pure corrono il rischio di essere colpiti. Durante i 3 giorni della battaglia, 3, 4 e 5 marzo, squadre di aranceri a piedi “combattono” contro i soldati posti su carri trainati da cavalli. Al termine dei combattimenti, una commissione assegna un premio alla squadra che ha prevalso per coraggio e tecnica.

Zoom Mete-Carnevale-in-Italia Travelgood

Un cerimoniale lungo e complesso al quale si affiancano tantissimi eventi collaterali e che si conclude nel quartiere del Borghetto il mercoledì delle Ceneri con la distribuzione di polenta e merluzzo.

Maggiori informazioni sul Carnevale di Ivrea: www.storicocarnevaleivrea.it

9. Il Carnevale di Acireale (Catania)

Dal 17 febbraio al 5 marzo 2019

Tra le peculiarità del Carnevale di Acireale, ci sono i carri infiorati, delle maestose costruzioni realizzate con migliaia di fiori veri, simili a quelli creati in Liguria e in Costa Azzurra. Introdotti nel 1931, inizialmente si presentavano come delle macchine ricoperte di fiori, tanto che, ancora oggi sono da molti chiamate macchine infiorate.

Accanto ad essi, ci sono gli scenografici carri grotteschi in cartapesta, illuminati da miriadi di luci e lampadine, con spettacolari movimenti meccanici ed idraulici. La manifestazione si chiude la sera del martedì grasso con le premiazioni dei carri più belli ed i tradizionali fuochi d’artificio con cui si vuole bruciare il Re Carnevale.

Per info sul Carnevale di Acireale: www.carnevaleacireale.it

10. Il Carnevale di Viareggio

Dal 3 febbraio al 5 marzo marzo 2019

Il triplice colpo di cannone sparato dal mare è il segnale inequivocabile che da il via al Carnevale di Viareggio. Nel lontano 1873, per la prima volta, il lungomare della cittadina toscana si animava di carrozze variopinte oggi trasformate negli storici carri allegorici conosciuti in tutta Italia e nel mondo. Anche quest’anno le sfilate programmate sono 5 e concentrate a cavallo di due mesi: 9-17-23 febbraio e 3-5 marzo.

Le vie della città prendono vita con le mastodontiche creazioni di cartapesta realizzate dai maestri artigiani viareggini della Cittadella del Carnevale. In questi laboratori, si lavora tutto l’anno per arrivare a costruire opere imponenti e di straordinaria bellezza. Come sempre, i soggetti privilegiati sono i personaggi della politica, dello spettacolo e dello sport. Da non perdere anche le feste notturne, gli spettacoli pirotecnici, le rappresentazioni teatrali  e gli appuntamenti gastronomici che si tengono a Viareggio nel corso del Carnevale.

Per maggiori dettagli sugli eventi: viareggio.ilcarnevale.com

11. Il Carnevale di Manfredonia (Foggia)

Dal 24 febbraio al 9 marzo 2019

Il Carnevale di Manfredonia, la cittadina pugliese fondata da Manfredi di Sicilia, figlio di Federico II, vanta una lunga tradizione carnevalesca che da alcuni anni si è arricchita della Sfilata delle Meraviglie. Nella prima domenica di carnevale (24 febbraio), migliaia di bambini delle scuole elementari e materne, sfilano lungo i 2 km di percorso, in un grande unico laboratorio sartoriale e coreografico.

La maschera tipica del carnevale dauno è Ze Pèppe, un gaio contadino che, arrivato in città per divertirsi con la gente, esagera nel far baldoria, muore di polmonite e viene cremato durante i festeggiamenti del martedì grasso. La grande parata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati, attira ogni anno più di centomila visitatori, richiamati anche dall’irresistibile profumo della farrata, l’antico rustico caldo e croccante, a base di farro, che si consuma durante i giorni di carnevale.

Puoi leggere di più a questo indirizzo: www.carnevalemanfredonia.it

Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.