Zoom mete-inverno-cuba Travelgood

La destinazione ideale per un viaggio in inverno? Cuba, senza ombra di dubbio. Tra le isole dei Caraibi più conosciute, Cuba è la più estesa e vanta una grandezza di circa 110.000 km quadrati. Girarla tutta è complicato se la vacanza ha una breve durata, varrebbe la pena prolungare il vostro viaggio per entrare nel vivo della cultura cubana e per rendersi conto quanto lontana sia dalla nostra. Verrete conquistati dalla sua energia e sarà difficile dimenticarla così facilmente.

Com’è la stagione invernale a Cuba?

Il clima dell’isola è quanto di meglio si possa desiderare quando noi siamo alle prese con ghiaccio e neve: una vacanza nei Caraibi è consigliabile in tutte le stagioni, ma soprattutto tra il mese di novembre e quello di aprile. È in questo periodo, infatti, che le temperature risultano più gradevoli, e al tempo stesso si ha la certezza di evitare il brutto tempo. Non solo: quando da noi è inverno, a Cuba non si corre il rischio di dover sopportare quella fastidiosa afa che è tipica del periodo estivo.

Chi vuole svagarsi nel corso della stagione invernale che sta per cominciare è ancora in tempo per organizzare un viaggio a Cuba, magari approfittando delle offerte proposte da Travelgood. L’isola caraibica, per altro, si fa amare non solo per le sue spiagge stupende, per il suo mare cristallino e per la cordialità della sua gente, ma anche per la ricchezza del suo calendario culturale.

Nel mese di febbraio, per esempio, a l’Avana va in scena il Festival Internazionale del Libro, che si svolge nella splendida cornice della Fortaleza de San Carlos. Si tratta di un evento molto atteso vista la partecipazioni di autori in arrivo dai vari Paesi dell’America Latina, che concorrono al conseguimento del premio denominato Casa de las Americas.

Che clima aspettarsi a Cuba

Ma quali sono le condizioni meteo con cui si avrà a che fare una volta che si sarà giunti a Cuba?

Mentre sull’Isla Bonita scelgono che costume da bagno indossare, noi scegliamo quali guantoni abbinare ai nostri stivali. Quale periodo migliore, quindi, per staccare e tuffarsi in un luogo al caldo e carico di emozioni? Cuba in inverno è la destinazione adatta ai tuoi clienti più freddolosi che vogliono il mare e vogliono sentire il calore del popolo cubano.

Il periodo migliore per andare a Cuba è quello che va da novembre fino ad aprile, cioè nella stagione secca, con temperature sopra i 24°C e nessun pericolo di piogge. Ma se si ha intenzione di visitare i rilievi isolani è consigliabile mettere in valigia indumenti caldi. È proprio per questo piacevole e inconsueto inverno caldo che l’alta stagione va da dicembre a marzo e quindi le tariffe si alzano notevolmente rispetto al resto dell’anno, per poi ricrescere a luglio e agosto quando i cubani vanno in vacanza e quindi tutte le località, anche le minori, pullulano di gente.

Sull’isola la temperatura media si aggira intorno ai 20 gradi in inverno, mentre in estate si sale di una decina di gradi. C’è da tener presente, comunque, che dall’Oceano Atlantico provengono i venti alisei, che spirano verso ovest. Nulla vieta di concedersi un bel bagno nel mar dei Caraibi, che tocca i 26 gradi in inverno per salire fino a 30 gradi in estate. Insomma, niente acque ghiacciate grazie alla corrente che proviene dal Golfo del Messico, che esercita una funzione di stabilizzazione.

Certo, per fare il mare l’ideale sarebbe andare a marzo-aprile, ma anche per le festività natalizie riuscirete a prendere la tintarella e a fare qualche bagno, visto che il mare si mantiene sempre molto caldo! Preferite la costa Sud in questo periodo, anche se sappiamo già che difficilmente rinuncerete ad una puntatina nella mitica località di Varadero.

Cuba in inverno: gli eventi

Certamente il mare è una delle attrattive principali di Cuba, ma non dimentichiamoci delle sue tradizioni e delle sue feste.
Durante la stagione secca il palinsesto degli eventi rappresenta per i turisti la possibilità di vivere le tradizioni e di lasciarsi coinvolgere dai colori, dai sapori e dalle musiche.
Abbiamo raccolto alcuni degli eventi che possono interessare maggiormente i tuoi clienti:

Tra ottobre e novembre

– Le Giornate della Cultura Cubana: mentre negli Stati Uniti si festeggia il Columbus Day, che celebra l’arrivo del navigatore genovese nel continente americano, fieri del loro spirito anticoloniale i cubani festeggiano la loro cultura e le loro tradizioni con un’enorme festa che coinvolge tutto lo stato.
– Il festival internazionale Matamoros Son: le strade e i teatri di Santiago de Cuba vengono avvolti dalle note di centinaia di artisti e band che si esibiscono in ogni dove. Questa è una fantastica occasione per godersi della musica di qualità.

Tra dicembre e gennaio

– L’International Festival of New Latin American Film: all’Havana, si tiene uno delle più importanti premiazioni cinematografiche di tutta l’America Latina. Tanti film d’autore e di alta qualità vengono proiettati nei cinema e nei teatri della capitale.
– L’International Jazz Festival: sempre all’Havana si tiene un festival al quale partecipano le più importanti band e i più famosi artisti del panorama jazz a livello internazionale e nazionale. A queste autorità si alternano artisti emergenti che cercano di fare il salto di qualità e di portare un punto di vista fresco nell’ambiente jazz.
– Las Parrandas: un molto più che stravagante carnevale invade le strade di Remedios. Carri da parata ornati da fiori, costumi festosi e fuochi d’artificio faranno baldoria per tutta la giornata e la notte del 24 dicembre.

Tra Febbraio, marzo e aprile

– La International Book Fair: alla Havana viene organizzata una sconfinata fiera dove autori, publisher e distributori si incontrano e propongono un numero infinito di titoli che celebrano la scrittura hispanica. Consigliata soprattutto se i vostri clienti parlano spagnolo; tutti i libri venduti sono infatti in lingua originale.
– La Habanos Festival: i fumatori di sigari non possono mancare a questo tradizionale evento che si tiene all’Havana. Oltre alle visite presso le fabbriche che producono i celebri sigari cubani, vengono attivati veri e propri corsi di degustazione del sigaro, letture sull’argomento e un gran gala al quale sarà possibile provare dei sigari particolarmente pregiati.
– La Celebration of Classic Cars: nonostante il loro spirito anticoloniale, i cubani apprezzano molto le auto d’epoca americane. All’Havana, un’intera settimana viene dedicata a queste ultime con letture, workshop meccanici e parate. Particolarmente indicato per gli amanti dei motori e delle auto d’epoca.

Come arrivare a Cuba

Per arrivare, non avrete problemi a prenotare un volo dall’Italia, dato il gran numero di turisti del nostro Paese che in ogni periodo dell’anno adorano recarsi in questa parte di mondo. La compagnia Air Europa effettua voli verso l’aeroporto Jose Martì di L’Avana in codeshare con Iberia con uno scalo a Madrid, altrimenti Swissair con scalo a Zurigo o con Air France via Parigi e, ancora con British Airways, KLM, Air Canada e Lufthansa. Sull’isola ci sono ben altri 10 aeroporti internazionali. Se cercate un volo diretto, dall’Italia vola (no)Blue Panorama verso quasi tutti gli aeroporti cubani.

Dove dormire a Cuba

Sul posto potrete scegliere di alloggiare comunque nei Grand Hotel o nei resort, ma l’esperienza migliore la si ha scegliendo le casas particulares che, a dispetto del nome ambiguo, non sono altro che appartamenti in affitto in formula bed & breakfast, in genere economici, puliti, grandi e con la possibilità di stare a contatto con le persone del posto, sempre molto cordiali verso i turisti.

Come spostarsi sull’isola

Per spostarsi, affittare un’auto può fare la differenza. I mezzi pubblici infatti sono presenti, si, ma sono decisamente inefficienti, affollati, vecchi e anche pericolosi. Certo, sono molto folcloristici e magari un viaggio su un camion anni ’50 assieme a decine di Cubani potrebbe essere un’esperienza da provare, ma non per tutta la vacanza! Vanno bene, invece, gli autobus utilizzati per spostamenti più lunghi: la compagnia Viazul offre dei mezzi nuovi, dotati di aria condizionata e toilette. Buoni anche i taxi, economici e molto diffusi, ma da utilizzare per spostamenti interni alle città.

Redazione Travelgood

Redazione Travelgood

Travelgood è un Provider di servizi per le agenzie di viaggio. Offre soluzioni diversificate attraverso prodotti travel e tecnologie per il mercato turismo. Contattaci per aiutarti a migliorare l'efficienza e la produttività della tua Agenzia e rispondere in modo adeguato alle esigenze dei tuoi clienti.