Riprende il progetto del Concorde

Raggiungere l’America dall’Europa in sole 3 ore e mezzo atterrando un’ora prima di essere partiti, ebbene si, dopo ben 15 anni il progetto del Concorde riprende vita, uno dei più ambiziosi che l’uomo abbia mai pensato e realizzato.

Per l’anno 2019 è previsto il volo inaugurale dell’As2, il primo aereo supersonico passeggeri dopo il Concorde, ha annunciato la società privata Aerion.

Viaggerà, spiega La Stampa, a “soli” Mach 1,6 contro i 2,04 del Concorde, avrà però dei consumi più ridotti e costerà la metà rispetto al suo famoso predecessore.

Il volo del primo Concorde è datato 2 marzo del 1969, era entrato però in servizio dopo 8 anni ovvero il 21 gennaio 1976. All’epoca il progetto fu così oneroso che sia Francia che Gran Bretagna dovettero sottoscrivere un trattato per realizzarlo. Quando entrò in servizio il Concorde, erano davvero in pochi i passeggeri che potevano permettersi il lusso di acquistare un biglietto che, per intenderci, costava 3 volte quello della prima classe di un volo normale, oggi invece le tariffe sarebbero nettamente più basse e quindi accessibili.

Concetta Trainito

Concetta Trainito

Account Manager | Tourism Department